“Araba fenice”

Mani brutali

hanno attraversato il tuo corpo

Inerme.

Mani feroci hanno deturpato

la tua anima.

Mani violente

ti hanno sottratto

al tempo.

Mani inumane

hanno cancellato

il tuo sorriso.

La rabbia dei pugni

percuote il corpo

accasciato, trafitto.

Dagli occhi belli esce fuori

l’angoscia.

Il dolore strozzato bagna

di lacrime il cuore.

Ma la Fenice troverà

dalle ceneri la sua vita.

                     Classe  III E

Pagina Precedente