Torna all'indice
Riferimenti Normativi


Alle famiglie degli allievi A tutti gli allievi Al Personale di Segreteria e ai Collaboratori scolastici Ai Docenti All'albo- Sito web

Saluto del dirigente scolastico ai piccoli e piccole cervinaresi, cittadini d’Italia e del Mondo Cari studenti , stamattina inizia per voi e per noi docenti ed operatori della Scuola un nuovo anno scolastico, all'insegna della laboriosità e dell’entusiasmo che sempre accompagnano i nuovi corsi della vita che hanno per protagonisti i bambini e i ragazzi della vostra fascia di età. Voi rendete ogni fatica sopportabile, ogni sforzo non vano, ogni risultato una vittoria. Quest’anno abbiamo scelto di dedicare l’intero corso di studio, in ogni ordine e settore della nostra scuola, dall’Infanzia alla Primaria, alla Secondaria di I grado, al tema comune “ CITTADINI DEL MONDO” -diritti e doveri di tutti- , ossia alla promozione della cittadinanza attiva e all’ integrazione. "La scuola è lo specchio della nostra società del futuro e il lavoro che ogni giorno fanno i nostri insegnanti per l'integrazione deve essere di esempio per la politica". Sono parole del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza. Il nostro Ministro ci dice che la scuola deve essere di esempio, si, dalla Scuola bisogna partire! Dovete, voi studenti e studentesse per primi, essere consapevoli del ruolo degli studenti nella societa, di cosa vi spetta, di cosa dovete chieder conto e chi e cosa e quali regole e leggi dovete, dobbiamo rispettate . La consapevolezza e la conoscenza vengono prima di tutto! La scuola affianca, al compito dell’ “insegnare ad apprendere”,- come è detto nelle Indicazioni Nazionali- , quello dell’ “insegnare ad essere” . Ed essere buoni studenti e studentesse significa, anche e soprattutto, essere buoni cittadini. Cittadini di Cervinara, d’Italia, del Mondo. Un bambino fa già parte della società con la propria identità e diversità e singolarità, con i propri diritti e doveri, a cominciare da quelli che apprende nella scuola. Egli è da considerarsi già “ una persona” ! Le regole del vivere e del convivere apprese ed applicate a scuola troveranno conferma e prosieguo nella famiglia, e nella società ove genitori e nonni e parenti e le istituzioni continueranno l’opera educativa della scuola. E voi genitori, affiancate la scuola in una alleanza educativa, con riconoscimento e rispetto dei reciproci ruoli, con sinergia di intenti , con azioni educative suggerite, mirate e concordate reciprocamente, bandendo la critica pura ma producendo una critica costruttiva , lasciando operare in serenità i docenti e gli operatori della scuola che hanno come fine ultimo la cura e la centralità del “bambino-persona”, lo sviluppo armonico della sua personalità, l’acquisizione delle competenze necessarie per la sua piena realizzazione nella società. Voi, personale di segreteria e collaboratori continuate come state facendo ed affinate ancor di più il vostro lavoro per curare i servizi agli studenti e alle famiglie e vigilare quotidianamente sul benessere degli studenti. Novità Quest’anno sperimentiamo il tempo scuola lunedì-venerdì con piccole modifiche all’assetto orario delle lezioni. I docenti e gli organi collegiali hanno studiato possibili schemi orari che rendano le lezioni gradevoli e non faticose con spazi e tempi per gli approfondimenti e i recuperi e le ricreazioni. Tutti devono concorrervi senza ostruzionismi e prese di posizione. Speriamo di riuscirci e di migliorare l’offerta formativa della nostra scuola. Sperimentiamo anche, dopo la buona esperienza della pagella elettronica, anche il registro elettronico. Ci stiamo formando e terremo informati tutti, specie le famiglie sugli sviluppi, l’operatività e l’interazione con gli studenti e le famiglie. Auguri Auguro un buon anno e buon lavoro a tutti, ai genitori che ci affiancheranno, agli alunni che sono la nostra centralità, al personale di segreteria che tanto lavora per la nostra grande scuola, ai collaboratori scolastici che ai bambini e al buon andamento si dedicano ogni momento e in particolare ai docenti, senza la cui dedizione e professionalità, questa scuola, come tutte le scuole d’Italia non potrebbe aprirsi, ogni giorno , alla conoscenza e, quindi, alla libertà. Saluto tutti con una stretta ideale e auguro un buon anno .

Il Dirigente Scolastico Serafina Ippolito